E’ con grande emozione che oggi vi presentiamo il nostro primo progetto benefico: l’abbiamo chiamato “Polaroid for children” perchè si rifà al tema delle polaroid, progetto molto amato dalle quilters italiane e di tutto il mondo.

La Torrenuvola Società Cooperativa Sociale

nell’ambito del progetto Patchworkvictim presenta

Polaroid for children

in collaborazione con l’associazione ABC Burlo Onlus

Lo staff di Patchworkvictim invita tutte le proprie amiche, clienti e simpatizzanti a partecipare a questo progetto benefico; con il vostro supporto desideriamo realizzare tre coperte singole da destinare all’Associazione ABC Burlo Onlus – Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo.

Per partecipare è necessario inviare una mail a info@patchworkvictim.it indicando quante polaroid s’intende realizzare: riceverete una conferma con l’indirizzo a cui spedirle (sempre che non possiate consegnarle di persona!).

Le polaroid dovranno essere recapitate all’indirizzo indicato entro il 15 gennaio 2018.

Linee guida per la realizzazione delle polaroid.

  1. Le polaroids sono piccole “foto” di ciò che c’è di sfizioso nel nostro panorama patch di tessuti; vista la finalità del progetto, è richiesto l’utilizzo di stoffe con soggetti che possano piacere ai bambini. Se siete disponibili a realizzare più di una polaroid, vi chiediamo di utilizzare soggetti diversi per ciascun blocco.
  2. La cornice dovrà essere realizzata esclusivamente con bianco ottico solid per dare uniformità al progetto.
  3. Le misure date sono in cm; il margine di cucitura è di 6 mm. Misure per il taglio: il quadrato centrale dev’essere di cm 11,25, la striscia per i lati esterni e superiore di 3,75 cm, la striscia per il lato inferiore (che darà la classica forma “polaroid” al piccolo blocco) di 6,25 cm.
  4. La spedizione è a carico del mittente. Nella busta vi invitiamo ad inserire un biglietto con l’indicazione di un indirizzo e-mail in modo da potervi dare conferma del ricevimento delle polaroid.

La Cooperativa Torrenuvola, tramite Patchworkvictim, fornirà i tessuti e l’imbottitura necessari per l’assemblaggio dei top e per la realizzazione delle coperte, che verranno quiltate a titolo gratuito da delle generose amiche che già si sono candidate in tal senso.

Ricevute le polaroid proporremo a chi avrà tempo e modo di raggiungerci una giornata per lavorare insieme all’assemblaggio dei blocchi. Attraverso il nostro blog ed i nostri social vi daremo modo di seguire le varie fasi del progetto.

Patchworkvictim non farà alcun uso commerciale delle polaroid ricevute in dono, che verranno tutte utilizzate per lo scopo illustrato in questo bando.

Ringraziamo fin d’ora tutte le amiche che si uniranno a noi nella realizzazione di questo progetto, anche solo aiutandoci a diffondere questo documento. Grazie e buon lavoro!

Francesca e lo staff di Patchworkvictim

Il 10 aprile da Patchworkvictim c’è stata una nuova giornata dedicata al nostro progetto “Polaroid for Children“; sarò di parte, ma posso solo dire che è stato fantastico! In negozio si sono alternate parecchie amiche, che si sono messe a disposizione con generosità, affetto, cura: hanno progettato, tagliato, stirato, cucito, chiacchierato, scherzato e perfino intrattenuto la mia Bea (che ormai si diverte più in negozio che in camera sua). Grazie al loro aiuto abbiamo lavorato velocemente, finendo il secondo top, i cui blocchi erano stati già realizzati la volta scorsa.

Nel progettare il terzo quilt eravamo un po’ in difficoltà perchè le polaroid rimaste avevano stili e colori molto diversi; ma è stato un bene, perchè così le abbiamo divise ed invece di uno abbiamo realizzato due quilt, appena un po’ più piccoli del precedente. Uno pieno di colore, con un bellissimo fondo arancione…

 

…l’altro dai toni più country, incorniciato da un’elegante griglia formata da due tessuti.

 

A fine giornata abbiamo rimirato con orgoglio i tre nuovi top, che stanno raggiungendo le mani delle generose longarmer che si sono messe a disposizione per completare ed arricchire i lavori con la loro preziosa arte.

Per chi ancora non conosce questo progetto: Polaroid for Children è un’iniziativa benefica di Patchworkvictim, che ha invitato le proprie amiche e clienti a donare delle polaroid di stoffa. Ne sono arrivate circa 250, ben oltre i nostri pronostici; buona parte di queste sono state cucite, grazie anche alla sponsorizzazione della Aurifil, che ci ha donato il filato necessario, oltre a gadget e premi per chi ci ha dato una mano nell’assemblaggio, in 4 quilt, che verranno donati all’Associazione ABC Burlo Bambini chirurgici di Trieste. Il tessuto per l’assemblaggio, il retro e l’imbottitura sono stati donati dalla Torrenuvola società cooperativa sociale (a cui fa capo la nostra attività); tre longarmer (Tiziana Tomè di Officinatessile, Alessia Franco dell’Associazione Punto e Daniela Colombo) quilteranno gratuitamente i nostri quilt.

Mi pare ieri che scrivevo il primo post sul progetto Polaroid for Children, invitando le quilters di tutta Italia a realizzare e donarci delle Polaroid dedicate ai bambini; invece sono passati quasi 8 mesi e siamo arrivate al momento più emozionante, la consegna dei 4 quilt all’Associazione ABC Burlo, avvenuta nel corso della festa per il primo compleanno del negozio-laboratorio.

Il successo che ha avuto quest’iniziativa è andato ben oltre le nostre più rosee aspettative: siamo state sommerse dalle polaroid (ne sono arrivate circa 250, sembrava di essere a Natale ad aprire tutti quei pacchettini!), abbiamo potuto contare su uno sponsor d’eccezione come la Aurifil, ci sono state tante amiche che ci hanno aiutato nel momento più difficile, ovvero la progettazione e realizzazione dei top (grazie a Roberta e Roxy che ci hanno insegnato tante cose, ma anche a tutte le amiche che si sono messe a disposizione per tagliare, cucire e stirare), ben tre longarmer di talento (Tiziana Tomè di OfficinatessileDaniela Colombo e Alessia Franco The Queen Patch) si sono messe a disposizione per quiltare per noi. E che dire del team di Patchworkvictim che ha cucito degli splendidi binding a tempo di record? Un enorme grazie, a tutte, per aver realizzato questo piccolo sogno.

Nel corso della festa di venerdì abbiamo consegnato i quilt all’Associazione ABC Burlo bambini chirurgici del Burlo: Mariangela di ABC li ha accolti con gioia, ci ha raccontato la storia di ABC e la sua attività. I quilt sono destinati a riscaldare gli appartamenti che ABC mette gratuitamente a disposizione delle famiglie che vengono da lontano per stare accanto al loro piccolo che verrà curato all’Ospedale infantile di Trieste.